5 consigli per rimanere incinta in modo naturale

5 consigli incinta naturalmente

5 consigli per rimanere incinta in modo naturale

Oggi voglio parlarti di 5 importanti consigli da tenere in considerazione per rimanere incinta in modo naturale. Mi chiamo Gessica Boscarato e sono una naturopata, una floriterapeuta e una consulente di fertilità naturale. Quando parlo con le mie clienti la prima volta, o a chi mi contatta tramite social nei miei canali, una delle domande più comuni che mi vengono rivolte è: “Come posso, da subito, migliorare la mia fertilità?”.

Effettivamente, ci sono piccole accortezze che ogni donna in età fertile dovrebbe seguire per preservare la propria fertilità ma soprattutto per aumentare le possibilità di rimanere incinta in modo naturale. Per questo motivo, ho pensato di racchiudere in questo articolo i consigli da me testati, in modo tale che tu possa metterli in pratica sin da subito.

 

Rimanere incinta in modo naturale conoscendo l’ovulazione

Il primo consiglio che è a mio avviso la base per iniziare a conoscere il proprio corpo e i propri cicli mestruali, oltre che i propri ritmi, è conoscere la propria ovulazione. Non è così scontato che la donna che sta cercando di concepire un bambino conosca il suo ciclo mestruale ma soprattutto capisca se sta effettivamente ovulando. 

Succede spesso che le donne con le quali entro in contatto, non abbiano una vera e propria consapevolezza della propria ciclicità e della propria effettiva ovulazione. Infatti, non è importante solamente conoscere il giorno dell’ultimo mestruo o la durata del proprio ciclo mestruale ma conoscere la propria ovulazione. Perché ogni donna è un mondo a sé stante ed ogni donna è diversa da un’altra. Rilevare la propria ovulazione permette di conoscere i propri giorni fertili e ovviamente avere rapporti sessuali mirati per il concepimento.

Altro dato importante da tenere in considerazione è che i tempi del proprio periodo fertile possono variare da mese a mese, questo perché noi donne non ovuliamo sempre nello stesso giorno e i mesi non hanno sempre gli stessi giorni.  Inoltre, l’ovulazione tende a seguire la nostra emotività e il nostro stato di benessere, ad esempio se stiamo vivendo un periodo stressante l’ovulazione può saltare.

Il mio consiglio è quello di imparare a monitorare da sole l’ovulazione attraverso diversi metodi di cui solitamente parlo nelle consulenze personalizzate come ad esempio la misurazione della propria temperatura basale. La misurazione della temperatura basale può essere effettuata tramite termometri digitali che velocizzano anche i risultati: un ottimo prodotto lo trovi cliccando QUI.

Questo termometro intuitivo registra i risultati attraverso un app. per monitorare giornalmente le tue misurazioni della temperatura basale, mestruo e ovulazione. In soli 30 secondi, infatti, rispetto ad altri termometri in circolazione, registra in automatico i risultati che puoi controllare nella tua applicazione nel telefono.

 

Rimanere incinta in modo naturale conoscendo la salute spermatica del tuo compagno

Il secondo importante consiglio è quello di conoscere anche la salute spermatica del proprio compagno o marito. Questo punto è molto importante soprattutto se il concepimento non è avvenuto dopo un periodo di 9-10 mesi di “prove” per rimanere incinta. Prima di considerarti “infertile”, cerca di proporre al tuo compagno uno spermiogramma che accerti la vitalità, la quantità e qualità dei suoi spermatozoi. Infatti molti problemi di infertilità di coppia sono proprio dovuti alla qualità dello sperma. Per questo è necessario conoscerne le sue caratteristiche e qualità per escluderne problemi di natura differente. Per chi non lo sapesse, esiste in commercio un test da effettuare comodamente da casa per valutare la concentrazione degli spermatozoi nello sperma. Al suo interno potrai trovare tutto l’occorrente per eseguire il test e ottenere dei primi risultati. Puoi acquistare il test cliccando QUI.

La stessa azienda ha creato un kit maschile e femminile a prezzo conveniente per monitorare l’ovulazione della donna e la conta spermatica per lui, in aggiunta due test gravidanza che puoi trovare recandoti su questa pagina.

 

Via lo stress per rimanere incinta in modo naturale

Nelle newsletter ho parlato diverse volte di come lo stress influisca negativamente sul concepimento. Lo stress tocca, purtroppo, ogni donna in età fertile.

Spesso, si sente parlare di infertilità in base all’età biologica. Ci si chiede come concepire a 45 anni quando le riserve degli ovuli tendono a diminuire. Ma piuttosto che chiedersi come concepire a 45 anni, bisognerebbe chiedersi come concepire a 25 anni senza stress. Tendiamo a creare degli schemi o dei luoghi comuni per etichettare l’infertilità. In realtà, gli ovuli di una ipotetica ragazza di 25 anni stressata da lavoro, studio, impegni familiari o di salute possono essere inferiori rispetto ad una donna di 45 anni che vive la sua femminilità e la sua vita in modo sereno e tranquillo.

Questo per sottolineare che lo stress è una delle cause più comuni e rilevanti rispetto all’età di una donna. L’età certo è un dato importante: per natura tutto cambia e avvicinandosi all’età della menopausa gli ovuli tendono a diminuire ma ci sono ancora! Per questo motivo, fino a quando la donna ha la mestruazione, può rimanere incinta in modo naturale!

Per quanto riguarda lo stress, invece, bisogna imparare a gestirlo! Non possiamo farne a meno, viviamo in una società che vede la donna come multitasking e, proprio come una superdonna, deve arrivare ovunque e fare ogni cosa. Imparando a rallentare i propri tempi e i propri ritmi grazie all’ascolto di sé stesse e grazie anche ai propri ritmi biologici ci renderà capaci di gestire lo stress e di avere un impatto diverso sulla propria fertilità.

 

baby-boy-or-girl.jpg

 Migliorare lo stile di vita per concepire naturalmente

Un altro passo fondamentale per concepire naturalmente è senz’altro migliorare il proprio stile di vita. La vita quotidiana, al giorno d’oggi è caratterizzata da abitudini errate che hanno un grosso impatto negativo nella nostra salute fisica, mentale e di conseguenza sulla nostra fertilità.

Basti pensare che l’infertilità è cresciuta tantissimo rispetto a 20 anni fa. L’aumento dello stress, dei cibi confezionati, del largo uso di antinfiammatori e medicinali, dei tanti conservanti utilizzati nei cibi o nei prodotti di cura del nostro corpo (e tanto altro) ha avuto un impatto davvero enorme sul nostro stato di salute. Migliorare lo stile di vita significa:

·         migliorare l’alimentazione;

·         migliorare le proprie abitudini fisiche;

·         migliorare la qualità della propria vita.

L’alimentazione, quando si sta cercando di aumentare le possibilità di rimanere incinta è di grande sostegno. Scegliere i cibi che aiutano ad aumentare la fertilità come quelli ricchi di acidi grassi buoni, la frutta, la verdura e diminuire quelli che sono gli alimenti “infiammatori” del nostro intestino e del nostro corpo come salumi, insaccati, zuccheri, alcool o lieviti. 

Nella ricerca di un figlio cambiare le proprie abitudini fisiche aiuta ad ascoltare maggiormente il nostro corpo e capire se stiamo esagerando con l’esercizio fisico o siamo troppo sedentari. In entrambi i casi creiamo uno stato di eccesso o difetto nel nostro organismo. Per questo è opportuno fare movimento senza eccedere. Una particolare attenzione va all’esercizio non solo a livello fisico ma anche a livello energetico. In questo modo anche i nostri canali energetici ci aiuteranno ad essere vitali e felici.

Migliorare la qualità della propria vita è legato al modo di approcciarsi con la vita stessa. Allontanare quelle che sono le paure, i blocchi, i pensieri ripetitivi o gli schemi che quotidianamente fanno parte della quotidianità.

 

Leggi anche: 6 motivi per cui dovresti provare i fiori australiani per concepire

 

Assumere nutrienti di qualità per rimanere incinta in modo naturale

Quando si cerca di rimanere incinta in modo naturale, solitamente l’acido folico è l’unico integratore che viene consigliato. In effetti, l’acido folico ha tantissime proprietà e qualità quando si parla di concepimento. La dose giornaliera è di 400 mg ed è importante per prevenire danni alla nascita del bambino ma anche per la sua formazione nel periodo di gestazione. 

Il mio consiglio principale è anche quello di assumere un integratore di qualità per alcalinizzare il tuo corpo, nutrirlo e prepararlo alla gravidanza. Il prodotto che sento di consigliare ad occhi chiusi che ha aiutato la mia gravidanza ma anche quella delle mie clienti è il succo di Erba d’Orzo.  Diverso dalla semplice erba d’orzo che contiene una quantità inferiore di nutrienti (vitamine, minerali, oligoelementi), questo contiene ben 70 nutrienti essenziali. Lo puoi assumere prima della gravidanza, durante la gravidanza e durante l’allattamento.  

Si trova nel sito della Royal Nature con il nome Green Magma. Ci sono confezioni di diversa misura che puoi scegliere e in diversi formati come bustine, in polvere o in compresse. Cliccando qui troverai il prodotto!  

Se vuoi risparmiare sulle spese di spedizione e avere il 15% di sconto per sempre e per tutti gli acquisti futuri puoi inserire il codice sconto FERTILITY2019. Considero questo prodotto non come un semplice integratore ma un vero e proprio alimento della natura.

Prova a mettere in pratica questi 5 consigli per aumentare le probabilità di rimanere incinta in modo naturale. Sentiti libera di contattarmi cliccando QUI, per qualsiasi dubbio, curiosità o informazione. Ti ricordo anche che effettuo consulenze personalizzate.

 

A presto,

 

Gessica Boscarato